English


Italiano


Cronista Re d'Armi Russo-Italiano Imperiale

Fondato 2008 in in discendenza del Regno di Italia nel Sacro Romano Impero, fondato in 876,
e del Pontificio Regno di Rutenia (Russia), fondato in 1199 (Antica Rus' fondata 862).

Associato con l'Instituto Heráldico de la Ciudad de Buenos Aires


VEDERE ESEMPI DI REGISTRAZIONI INFRA.

Il Cronista Re d'Armi è l'unica autorità araldica per il Regno Imperiale d'Italia dalla sua fondazione da parte dell'Imperatore Carlo Magno nell'anno 855 fino alla fine del suo funzionamento formale con l'ascesa del Regno d'Italia Napoleonico nell'anno 1801, e per il Pontificio Regno di Rutenia dal 1199 fino al 1349. Dal 1801 e dal 1349 rispettivamente fino ad oggi, il Cronista Re d'Armi rimane un'autorità competente per gli stemmi italiani e russi (ruteni) in generale e l'autorità primaria per gli stemmi italiani relativi al Impero Romano ed al Sacro Romano Impero (distinti dal Regno d'Italia dei Savoia e dalla Repubblica Italiana) e l'autorità primaria per gli stemmi russi (ruteni) relativi allo Stato Imperiale Pontificio (distinti dalla successiva Dinastia Romanov o dalla Federazione Russa). Quindi, è l'autorità araldica principale della Chiesa Romano-Rutena Unita e dello Stato Pontificio di Roma-Rutenia.

Oggi il Cronista Re d'Armi opera sotto la sovrana autorità ecclesiastica della Chiesa Unitaa Romano-Rutena (Stato Pontificio Imperiale di Roma Rutena/Stato Pontificio Romano, distinto e non fa parte o affiliato al moderno Stato della Città del Vaticano o a qualsiasi altro stato civile) e può registrare o concedere stemmi a persone residenti, nate o ancestralmente affiliate ai territori dell'Impero Romano, del Sacro Romano Impero, o del Regno di Rutenia; in particolare Italia, Germania, Francia, Spagna, e tutti gli altri Paesi europei, la Gran Bretagna, la Terra Santa, e gli ex-Stati Crociati, il Nord America e il Sud America, nonché le varie nazioni affiliate ai territori del Pontificio Regno di Rutenia (Russia). Il Cronista Re d'Armi certifica anche la genealogia e i titoli nobiliari. 

 

Le concessioni di armi sono registrate con un documento di formato A2 contenente un interpretazione illustrativa d'alta qualità dello stemma, il nome ed i dettagli (compresi i titoli se applicabile) del beneficiario ed i sigilli appropriati del Cronista. Gli stemmi sono rappresentati in un formato solito sul documento di registrazione secondo le tradizioni della Cronsita Re.

Le classi per la registrazione sono le seguenti.

1. Registrazione Generale/Concessione

2. Registrazione/Concessione con i sostegni

3. Registrazione/Concessione con Manto Nobile o Manto Reale

4. Registrazione/Concessione con Sostegni e Manto Nobile o Manto Reale (padiglione)

Le concessioni richiedono le solite offerte alla chiesa. Per scoprire di più, per piacere scrivere all'ufficio del Cronista Re.

Contattare il Cronista Re


Sigillo in scatola pendente d'un nastro di blu,
usato per il documento di concessione.


Il documento araldico con sigillo, legato con tre corde di rosso, acconto al suo tubo.


ESEMPI DI REGISTRAZIONI
(Nota: le immagini sottostanti non possono essere utilizzate senza l'autorizzazione del Cronista Re o dell'armigero).

Note Generali sul Disegno

1. Gli stemmi possono essere concessi a signori o signore di buona reputazione a discrezione del Cronista Re.

2. I sostegni sono concessi di solito solo ai nobili del grado di Barone o superiore.

3. Un manto è concesso solo ai membri delle case del grado baronale o superiore. Il manto reale, cioè il manto con padiglione, è concesso solo alle case sovrane del grado superiore a Duca e Principe.

4. Gli stemmi ecclesiastichi per il clero sono concessi tipicamente secondo le stesse le stesse regole che si applicano ai loro omologhi secolari

 Esempio d'un documento araldico. Il nome ed i titoli del ricevente e la blasonatura sono scritti nell'area
generale per testo. Il sigillo di cera (non visibile) è pendente del nastro di blu.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INTERNATIONAL COPYRIGHT, TRADEMARK, AND DISCLAIMER:

This is the official website for the Imperial Kingdom of Italy (Holy Roman Empire). The Legal Disclaimer for the Imperial Kingdom of Italy in the Holy Roman Empire. The Imperial Kingdom of Italy and the Kingdom of Italy in the Holy Roman Empire is a d.b.a. of a non-profit religious corporation incorporated within the United States of America. This website in its entirety is the Intellectual Property of the Imperial Kingdom of Italy. The information, text, photos, documents, and media in any form whatsoever contained in this website is Crown, Internationaln and United States Copyright and Trademark Protected. No part of this website, may be copied, shared, or transferred without specific, written permission of the Imperial Kingdom of Italy. The unauthorized use, disclosure, copying, or alteration of this website is Unlawful and Violation is Subject to possible Civil and Criminal Penalties. The Royal House of Etruria, all dbas, and its parent corporation, and its members are not and will not be liable for any direct, special, indirect, or consequential damages arising from alteration of the contents of this website by a third party or as a result of any malicious code transferred to a third party by virtue of visiting this website. Crown, International, and United States Copyright Held © 2008-2018, All Rights Reserved.